Esame Sirius

Esame Sirius

È uno strumento computerizzato che consente l’esecuzione di molteplici esami diagnostici non invasivi, che interessano il segmento anteriore dell’occhio, con elaborazioni tridimensionali delle immagini.

E’ utile nella PREVENZIONE, DIAGNOSI e FOLLOW UP di tutte le patologie che interessano il segmento anteriore dell’occhio: per il glaucoma, per le alterazioni corneali, il cheratocono, la secchezza oculare.

Gli esami consentiti dallo strumento sono:

- LA TOPOGRAFIA CORNEALE: consente lo studio della curvatura anteriore e posteriore della cornea e le sue caratteristiche anatomiche e refrattive. È indispensabile nella diagnosi e gestione di diverse patologie come il cheratocono, in caso di chirurgia refrattiva e controlli pre e post intervento, astigmatismi particolari, applicazione di lenti contatto, controllo in pazienti post trapianto corneale, per valutare le deformazioni corneali post traumatiche e degenerative;

- LA PACHIMETRIA CORNEALE: consente lo studio dello spessore corneale, utile per il glaucoma, in caso di interventi laser, prima e dopo interventi chirurgici;

- LA MEIBOGRAFIA: consente, in riferimento alla valutazione della secchezza oculare, lo studio delle ghiandole di Meibomio, responsabili della secrezione della componente lipidica. 

- il BUT-TEST: e’ il break up time test o studio della rottura del film lacrimale, che dà un’indicazione circa la qualità e la quantità del film lacrimale del paziente, test utile anche per i portatori di lenti a contatto;

- L’ABERROMETRIA: e’ lo studio delle deformazioni delle immagini causate dalle alterazioni della superficie corneale, in caso di esiti di interventi chirurgici, traumi, cheratocono;

- SCREENING DELL’ANGOLO IRIDO-CORNEALE: consente lo studio dell’ampiezza dell’angolo compreso tra la cornea e l’iride nella camera anteriore dell’occhio, utile nei soggetti glaucomatosi e con pressione intraoculare elevata.